Diario di un alieno

#London2016

E’ iniziato tutto per caso… E l’invito per un weekend a Londra a fine giugno si è presto trasformato in un invito per una settimana intera a metà agosto. Così, ho organizzato la mia vacanza di quest’anno nel giro di due giorni, con la complicità del mio caro amico Emilio e l’ospitalità della sua fantastica sorella Katia. A chi, prima della partenza, ha storto un po’ il naso quando ho risposto che avrei passato la fatidica settimana di Ferragosto nella capitale inglese, devo rispondere che:

  • Il sole esiste anche lì! Fortuna o meno, non ho avuto un giorno di pioggia.
  • Si mangia benissimo! Sarà che ho l’anima da viaggiatore (e non da turista) ma io impazzisco per le “cucine” straniere.

In poco più di 4 minuti, ho cercato di sintetizzare un’intera settimana di camminate, visite e uscite serali (tranne quelle rigorosamente Top Secret). Con una media di 22.000 passi e 17 km al giorno, penso di non aver visto nemmeno il 10% di questa bellissima città… Eppure me ne sono perdutamente innamorato. Tant’è che ho deciso di imparare la lingua e di tornarci il prima possibile.

Vi lascio al video (interamente girato con un iPhone 6s) con il desiderio di incuriosire chi non c’è ancora stato e di rinfrescare la memoria a chi, invece, ha vissuto già questa bellissima esperienza. Buona visione a tutti.

Diario di un alieno

Un anno di emozioni

Si dice che siamo il frutto delle nostre esperienze. Si dice… E lo è. Le cose che facciamo, le persone che conosciamo, le vite che incrociamo e con le quali ci scontriamo, non cambiano tanto noi e il nostro modo di essere ma il modo in cui le guardiamo e viviamo.

Ecco… Se qualcuno mi chiedesse cosa porto con me del 2015 risponderei: “La capacità di guardare e di vivere le cose diversamente, mettendo al centro di tutto me stesso e la mia felicità”.

Tra nuove opportunità di lavoro, sentimenti finiti o mai iniziati, amicizie ormai adulte e altre neonate, il mio nuovo amore per il CrossFit e quello rinato per lo Yoga, posso dire di essere arrivato alla fine dell’anno con una grandissima consapevolezza… Che “Io sono, per me stesso, la forza più grande” [Ilenia, la mia insegnate di Yoga, docet].

Porto nel 2016 un bagaglio diverso, sicuramente più leggero… Con la promessa di #SorridereSempre e di portare la mia energia positiva a tutte le persone che ne avranno bisogno.

Fatelo anche voi! Buon 2016 a tutti!