Allenamento

Vivere al meglio lo “stress”

Comprendere il significato della parola “stress” è il primo passo per raggiungere con successo un’ulteriore tappa lungo la strada verso il benessere.

Vivere al meglio lo stress

“Sono stressato, lasciami stare!” Quante volte abbiamo detto a qualcuno questa frase o ce la siamo sentita dire? Sicuramente tante. Questa espressione accomuna le persone più diverse, lo studente prima di un esame, un genitore all’ennesima richiesta del figlio, un capo nei confronti di un collaboratore o un manager alle prese con dei problemi da risolvere. E’ un termine che ha molti significati: viene utilizzate per indicare cose diverse e, in funzione delle convinzioni di ogni persona, qualsiasi situazione può essere valutata come “stressante”. Infatti, nella mente di ciascuno, non sono stressanti solo gli eventi significativi della vita, come andare a vivere da soli, iniziare un nuovo lavoro o avere dei figli, ma lo sono anche situazioni meno rilevanti come, ad esempio, comprare un regalo per i genitori, riprendere a lavorare dopo le vacanze o alzarsi in orario la mattina.

Uno degli obiettivi del Pilates Emozionale è quello di permettere alle persone di riconoscere questi “momenti” e di aiutarli ad affrontarli e a gestirli in modo appropriato, riducendo, in maniera adeguata, le difficoltà percepite. Ovviamente il Pilates Emozionale non si rivolge a persone che soffrono di disturbi psicopatologici (per curare i quali esistono strutture e professionalità specifiche) ma a persone in salute, affinchè possano migliorare la gestione delle situazioni stressanti della loro vita.

Durante il corso, impareremo delle semplici ma efficaci tecniche di rilassamento che influiranno positivamente non solo sul vostro fisico (regolarizzazione del battito cardiaco, della respirazione e delle funzioni viscerali) ma anche sulla vostra mente. Il segreto sta nella disponibilità a voler imparare, nel seguire un metodo corretto e nella ripetizione degli esercizi per un periodo sufficiente a sviluppare il livello di abilità che è necessario raggiungere.

Non potete evitare lo “stress” ma potete cambiare il modo di percepirlo e di viverlo.

Per avere maggiori informazioni, chiamami al 338.230.26.60, oppure inviami una mail a nicolaferrentino@gmail.com

Fidatevi di me, Nicola Ferrentino.

Alimentazione

La salute vien mangiando

Una corretta alimentazione, insieme all’attività fisica e alla gestione dello stress, è fondamentale per la nostra salute, soprattutto in termini di prevenzione. Scopriamo come.

La salute vien mangiando

Per chiarire il significato che attualmente viene attribuito al termine di “benessere” è necessario fare riferimento ai concetti di “stile di vita” e di “prevenzione”. Il nostro grado di benessere, infatti, è strettamente correlato a vari fattori, molto legati tra di loro, che costituiscono il nostro “stile di vita”: la qualità e la quantità di cibo che assumiamo, la gestione dello stress quotidiano, il grado di attività fisica al quale ci sottoponiamo, il tipo di lavoro che svolgiamo e come trascorriamo il nostro tempo libero. Ecco perchè il concetto di prevenzione delle malattie assume sempre maggiore rilevanza rispetto all’idea di cura. Questo (ed è chiaro a tutti) perchè è più facile prevenire l’insorgenza delle malattie piuttosto che curarle.

In base alle conoscenze attualmente disponibili, la relazione tra cibo e salute non può essere analizzata solo da un punto di vista calorico, nutrizionale o digestivo: non si possono più trascurare altri delicati elementi correlati alla nutrizione, quali gli aspetti infiammatori, biochimici, immunologici e bioenergetici. Essi rivestono un’importanza fondamentale per il raggiungimento o il mantenimento di uno stato di salute.

Oggi la scienza dell’alimentazione (perchè è di scienza che si tratta) fa riferimento ad una visione più completa del soggetto: non si concentra più sulla stesura di una dieta ideale ma considera e analizza la persona nella sua totalità organica e psico/neuroendocrino/immunologica.

Questo è stato il motivo per il quale, due anni fa, mi sono rivolto ad un nutrizionista esperto e preparato come il Dott. Francesco Ruggiero che mi ha chiarito le idee e sfatato alcuni luoghi comuni sull’alimentazione e mi ha aiutato a costruire delle solide basi sulle quali impostare nuovi comportamenti e nuove abitudini.

Esercizio fisico moderato (di resistenza e di potenza) come il Pilates Musicale, tanto Pilates Vertebrale (per la flessibilità) o Pilates Acquatico, un pizzico di Pilates Emozionale (per la gestione dello stress) e una dieta che calza a pennello alla mia giornata lavorativa e al mio obiettivo di essere e rimanere in salute. Ricordate sempre che… “L’uomo è ciò che mangia” [L.Feuerbach].

E voi? Avete voglia di restare o tornare in salute? Di sentirvi più leggeri e più in forma? Chiamate subito il 338.230.26.60 oppure inviate una mail a nicolaferrentino@gmail.com

Nicola Ferrentino